News‎ > ‎

Apertura di una nuova casa oblata nel Centro Italia

pubblicato 8 nov 2012, 06:27 da Pasquale Castrilli   [ aggiornato in data 17 dic 2012, 10:53 ]

Pozzilli (Is). MyNews 122. Lo scorso 15 ottobre è stata ufficialmente aperta la residenza oblata di Pozzilli, in diocesi di Isernia-Venafro. La presenza dei Missionari Oblati di Maria Immacolata in questa zona del Molise, risale a due anni e mezzo fa quando p. Rino Prevedoni fu nominato parroco della parrocchia di Pozzilli intitolata a S. Caterina Vergine e martire. Nel settembre 2011 arrivava a Pozzilli p. Pasquale Castrilli proveniente dalla comunità oblata di Napoli, mentre a ottobre di quest’anno si è aggiunto p. Aniello Rivetti proveniente dalla comunità di Ripalimosani (Cb).

La casa dove vivono gli Oblati è situata nella piazza antistante la Chiesa parrocchiale. Già lo scorso anno furono eseguiti lavori di ristrutturazione, in particolare del tetto. Sono stati realizzati recentemente altri lavori di adeguamento interno per rendere l’abitazione idonea alle nuove necessità.

I tre Oblati presenti a Pozzilli hanno i seguenti incarichi: p. Aniello Rivetti, superiore della comunità, incaricato dell’Ufficio ministranti, collaboratore del Centro diocesano vocazioni della diocesi di Isernia-Venafro, predicazione itinerante; p. Pasquale Castrilli, economo della comunità, incaricato della Pastorale Universitaria alla sede dell’Università del Molise di Isernia, delle Missioni al popolo e direttore della rivista ‘Missioni OMI’, p. Rino Prevedoni, parroco delle parrocchie di Pozzilli e S. Maria Oliveto.

La diocesi di Isernia-Venafro conta attualmente 63mila abitanti e 48 parrocchie. Il vescovo è mons. Salvatore Visco.

Comments