news‎ > ‎

Sui passi di S. Eugenio in occasione del 25° di Vita religiosa

pubblicato 30 ago 2010, 11:21 da Pasquale Castrilli   [ aggiornato in data 30 ago 2010, 14:00 ]
Aix en Provence (Francia). My News 80.
Un pellegrinaggio sui luoghi di S. Eugenio De Mazenod, fondatore dei Missionari OMI, ma anche un'occasione per rinsaldare la fraternità oblata e l'amicizia. I sei Oblati italiani che quest'anno festeggiano i venticinque anni di Vita Religiosa si sono recati, dal 24 al 29 agosto, sui luoghi di origine di S. Eugenio e della Congregazione oblata. Il viaggio è stato occasione di preghiera, scambio fraterno e aggiornamento. I sei oblati, che sono giunti a questo appuntamento giubilare, sono: p.  Gennaro Rosato e p. Fabio Bastoni della comunità di Marino, p. Mimmo Di Meo dell'Uruguay, p. Maurizio Giorgianni della Corea, p. Claudio Bertuccio della Tailandia e p. Pasquale Castrilli della comunità di Napoli.
Il programma è iniziato nella casa di Noviziato di Marino laziale (Roma) con una celebrazione eucaristica presieduta da p. Nicola Parretta, superiore provinciale. In Francia, oltre a Aix en Provence,  dove si trova la casa natia di S. Eugenio e il luogo della prima comunità oblata, gli Oblati si sono recati a Grans e Barjoles, paesi dove si sono svolte due delle primissime missioni popolari degli Oblati e  nei Santuari di Notre Dame du Laus e Notre Dame de Lumière, due dei primi Santuari mariani affidati alla cura pastorale dei Missionari Oblati.
Alcune foto del viaggio sono visibili cliccando qui.
Comments